26 maggio 2017

PERUGIA – Nel corso di controlli straordinari a Fontivegge, è stato eseguito dalla polizia un provvedimento di applicazione della detenzione domiciliare a carico di una cittadina romena pregiudicata.  La donna, rintracciata in un’abitazione ubicata nei pressi della Stazione FFSS “Fontivegge”, era gravata dal provvedimento del Tribunale di Sorveglianza di Perugia che, in relazione alla condanna emessa dal Tribunale di Arezzo per furto ed estorsione commessi nel 2005, aveva disposto che scontasse la pena in regime di detenzione domiciliare.  All’attivo della rumena altri pregiudizi: già denunciata per evasione nel dicembre 2016, nello stesso mese era stata tratta in arresto dai Carabinieri di Corciano.
Inoltre, lo scorso gennaio, l’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura aveva proceduto alla sua denuncia in stato di libertà per i reati di minaccia, lesioni personali e violenza privata. Qualora non dovesse rispettare le prescrizioni imposte dai magistrati di Sorveglianza a fronte del beneficio concessole, la stessa Autorità Giudiziaria potrebbe disporre nei suoi confronti la restrizione in carcere.

Fonte: http://www.umbriadomani.it/il-fatto-di-cronaca/perugia-condannata-per-furto-ed-estorsione-viene-fermata-a-fontivegge-147394/


Nessun commento:

Posta un commento

Print