Napoli - Terrorizza i genitori e distrugge l'auto di famiglia, arrestata la figlia per maltrattamenti

immagine di repertorio
26 settembre 2016

La coppia ha raccontato ai carabinieri gli episodi di violenza della donna di 44 anni
di redazione
La peggiore delle situazioni. Lei, la figlia sola in casa con i suoi genitori, terrorizzati da urla, minacce e maltrattamenti. La coppia di sessantotto e sessantasei anni costretta a convivere in un clima di violenza per qualsiasi contrattempo avvenga. Un futile motivo basta a scatenare l’ira della figlia. Poi l’episodio più incredibile, la donna di quarantaquattro anni che diventa una furia, danneggia l’auto di famiglia e prima immobilizza il padre e la madre minacciandoli con una bottiglia di vetro. La prima arma trovata in cucina per ridurli al silenzio, gettandoli nel baratro della paura. Quando sono intervenuti i carabinieri di Terzigno, chiamati da chi aveva sentito le urla dei genitori, hanno trovato una situazione di terrore. Successivamente, ascoltati dai militari, le vittime si sono lasciate andare ricostruendo lo spaccato di violenza nel quale sono stati costretti a vivere fino all’arrivo delle forze dell’ordine. Una sequenza di ripetuti e gravi episodi di minacce e maltrattamenti, che andavano avanti da tempo. La donna, dopo l’arresto, è stata portata al carcere femminile di Pozzuoli e dovrà rispondere dell’accusa di maltrattamenti in famiglia.
Fonte: com/terrorizza-i-genitori-e-distrugge-lauto-di-famiglia-arrestata-la-figlia-per-maltrattamenti/2346.html
Terzigno

Terrorizza i genitori e distrugge l'auto di famiglia, arrestata la figlia per maltrattamenti

La coppia ha raccontato ai carabinieri gli episodi di violenza della donna di 44 anni

di redazione
La peggiore delle situazioni. Lei, la figlia sola in casa con i suoi genitori, terrorizzati da urla, minacce e maltrattamenti. La coppia di sessantotto e sessantasei anni costretta a convivere in un clima di violenza per qualsiasi contrattempo avvenga. Un futile motivo basta a scatenare l’ira della figlia. Poi l’episodio più incredibile, la donna di quarantaquattro anni che diventa una furia, danneggia l’auto di famiglia e prima immobilizza il padre e la madre minacciandoli con una bottiglia di vetro. La prima arma trovata in cucina per ridurli al silenzio, gettandoli nel baratro della paura. Quando sono intervenuti i carabinieri di Terzigno, chiamati da chi aveva sentito le urla dei genitori, hanno trovato una situazione di terrore. Successivamente, ascoltati dai militari, le vittime si sono lasciate andare ricostruendo lo spaccato di violenza nel quale sono stati costretti a vivere fino all’arrivo delle forze dell’ordine. Una sequenza di ripetuti e gravi episodi di minacce e maltrattamenti, che andavano avanti da tempo. La donna, dopo l’arresto, è stata portata al carcere femminile di Pozzuoli e dovrà rispondere dell’accusa di maltrattamenti in famiglia.
- See more at: http://www.ilcorrierino.com/terrorizza-i-genitori-e-distrugge-lauto-di-famiglia-arrestata-la-figlia-per-maltrattamenti/2346.html#sthash.OnC3mNlw.dpuf
Terzigno

Terrorizza i genitori e distrugge l'auto di famiglia, arrestata la figlia per maltrattamenti

La coppia ha raccontato ai carabinieri gli episodi di violenza della donna di 44 anni

di redazione
La peggiore delle situazioni. Lei, la figlia sola in casa con i suoi genitori, terrorizzati da urla, minacce e maltrattamenti. La coppia di sessantotto e sessantasei anni costretta a convivere in un clima di violenza per qualsiasi contrattempo avvenga. Un futile motivo basta a scatenare l’ira della figlia. Poi l’episodio più incredibile, la donna di quarantaquattro anni che diventa una furia, danneggia l’auto di famiglia e prima immobilizza il padre e la madre minacciandoli con una bottiglia di vetro. La prima arma trovata in cucina per ridurli al silenzio, gettandoli nel baratro della paura. Quando sono intervenuti i carabinieri di Terzigno, chiamati da chi aveva sentito le urla dei genitori, hanno trovato una situazione di terrore. Successivamente, ascoltati dai militari, le vittime si sono lasciate andare ricostruendo lo spaccato di violenza nel quale sono stati costretti a vivere fino all’arrivo delle forze dell’ordine. Una sequenza di ripetuti e gravi episodi di minacce e maltrattamenti, che andavano avanti da tempo. La donna, dopo l’arresto, è stata portata al carcere femminile di Pozzuoli e dovrà rispondere dell’accusa di maltrattamenti in famiglia.
- See more at: http://www.ilcorrierino.com/terrorizza-i-genitori-e-distrugge-lauto-di-famiglia-arrestata-la-figlia-per-maltrattamenti/2346.html#sthash.OnC3mNlw.dpuf
Terzigno

Terrorizza i genitori e distrugge l'auto di famiglia, arrestata la figlia per maltrattamenti

La coppia ha raccontato ai carabinieri gli episodi di violenza della donna di 44 anni

di redazione
La peggiore delle situazioni. Lei, la figlia sola in casa con i suoi genitori, terrorizzati da urla, minacce e maltrattamenti. La coppia di sessantotto e sessantasei anni costretta a convivere in un clima di violenza per qualsiasi contrattempo avvenga. Un futile motivo basta a scatenare l’ira della figlia. Poi l’episodio più incredibile, la donna di quarantaquattro anni che diventa una furia, danneggia l’auto di famiglia e prima immobilizza il padre e la madre minacciandoli con una bottiglia di vetro. La prima arma trovata in cucina per ridurli al silenzio, gettandoli nel baratro della paura. Quando sono intervenuti i carabinieri di Terzigno, chiamati da chi aveva sentito le urla dei genitori, hanno trovato una situazione di terrore. Successivamente, ascoltati dai militari, le vittime si sono lasciate andare ricostruendo lo spaccato di violenza nel quale sono stati costretti a vivere fino all’arrivo delle forze dell’ordine. Una sequenza di ripetuti e gravi episodi di minacce e maltrattamenti, che andavano avanti da tempo. La donna, dopo l’arresto, è stata portata al carcere femminile di Pozzuoli e dovrà rispondere dell’accusa di maltrattamenti in famiglia.
- See more at: http://www.ilcorrierino.com/terrorizza-i-genitori-e-distrugge-lauto-di-famiglia-arrestata-la-figlia-per-maltrattamenti/2346.html#sthash.OnC3mNlw.dpuf


Print