3 aprile 2017

Dopo aver perso il lavoro ha avuto una crisi di nervi.
Al culmine della quale ha cercato di uccidere il figioletto di 20 mesi e se stessa.
Solo l'intervento di alcuni vicini di casa ha evitato la tragedia.
La donna, 28 anni, residente a Calvenzano (Bergamo) è ora ricoverata nel reparto di Psichiatria dell'ospedale di Treviglio.
Dopo le cure del caso dovrà rispondere dell'accusa di tentato omicidio.
Il bimbo è stato soccorso e portato in ospedale: le sue condizioni non sarebbero gravi.


Nessun commento:

Posta un commento

Print