2 febbraio 2017

Il provvedimento è stato emesso dal Gip del Tribunale della città calabrese nei confronti di una insegnante di 66 anni, ritenuta responsabile del reato di maltrattamenti aggravati nei confronti degli alunni di una scuola della città in cui insegnava. La squadra mobile, su disposizione della Procura della Repubblica, ha dato il via alle indagini, attivando la strumentazione tecnica necessaria per acquisire elementi di prova relativi ai gravi fatti denunciati.
Le telecamere nascoste l'hanno inchiodato mentre, oltre a usare un fischietto per ristabilire l'ordine, a minacciare e a prendere a schiaffi i bambini, urlava anche contro i bambini "vi faccio saltare il cervello". "Vi rompo le gambe così camminate sulla sedia a rotelle".Ancora botte e maltrattamenti nelle scuole italiane, questa volta avvenuti a Reggio Calabria dove una maestra elementare di 66 anni è stata sospesa per un anno dall'attività didattica perchè accusata di maltrattamenti aggravati nei confronti dei bambini di 6-7 anni che le erano stati affidati.
Le telecamere nascoste dalla polizia l'hanno inchiodata mentre terrorizzava i bimbi con parole violente e battendo un bastone sulla cattedra. Si rivolgeva così ai suoi alunni l'insegnante di Reggio Calabria sospesa per 12 mesi dal gip su richiesta del procuratore Federico Cafiero De Raho e dell'aggiunto Gerardo Dominijanni. Altre scene mostrano l'insegnante che suona un fischietto per stabilire l'ordine e minaccia di far saltare il cervello ai bimbi se non avessero seguito le sue direttive.

Fonte: http://catanialivenews.com/2017/02/arrestata-maestra-che-maltrattava-bambini-a-reggio-calabria/
 


Nessun commento:

Posta un commento

Print