5 gennaio 2017

Minuti di vera e propria follia ieri ad Asti. Intorno alle 20,45 circa. gli agenti della Squadra Volante sono intervenuti a seguito della segnalazione, pervenuta in Sala Operativa, di un furgoncino che stava tamponando diverse vetture in sosta nel parcheggio antistante la Chiesa della Madonna del Portone. Gli operatori, grazie alle indicazione ricevute dalla Sala Operativa, si sono recati immediatamente sul posto e, avvicinandosi con circospezione al veicolo in questione, un Fiat Doblò di colore rosso, hanno notato la presenza di una donna, una 45enne di Torino, al posto guida alla quale chiedevano di esibire la patente di guida e la carta di circolazione.
L’INSEGUIMENTO. Ma all’improvviso è scoppiato in finimondo. La conducente, incurante della pattuglia, ha innestato una marcia superiore e si è allontanata verso via Sant’Anna, mettendo a rischio l’incolumità dei passanti. Subito è partito l’inseguimento alla vettura.  L’autovettura in fuga, nel corso dell’inseguimento, è stata affiancata più volte dalla Volante che gli intimava l’alt con la paletta di segnalazione ma, nonostante ciò, ha proseguito imprudentemente la propria corsa a folle velocità nel centro cittadino. Giunti in prossimità di Piazza Alfieri l’autista della Volante, con mossa repentina, è riuscita a chiudere la strada al Fiat Doblò cercando di porre fine alla fuga. Il capo pattuglia ha raggiunto la portiera del furgone dal lato guida ed intimava al conducente di scendere dal veicolo ma questi, con una manovra azzardata, ha ripreso la marcia imboccando Corso Alessandria costringendo l’operatore di Volante a spostarsi repentinamente per non essere investito. Non è bastato nemmeno il rinforzo di un’auto della municipale ad Asti Est, con la donna che ha speronato anche questa vettura. Il furgoncino ha poi ripreso la sua corsa verso Alessandria, ma questa volta malgrado altri tentativi di buttare fuori le due auto la corsa si è fermata.
L’ARRESTO. La 45enne torinese è stata così arrestata per tentato omicidio, lesioni personali, resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato e ora si trova nel carcere del capoluogo piemontese. I tutori dell’ordine ne sono però usciti malconci.  Per uno dei quattro agenti, un gomito rotto e trenta giorni di prognosi. Prognosi da tre a cinque giorni per gli altri.

Fonte: http://www.cronacaqui.it/cronaca/pura-follia-sperona-pattuglie-ferisce-agenti-arrestata-45enne-torino.html


Nessun commento:

Posta un commento

Print