6 dicembre 2016

Dava in escandescenze, in casa, nuda, con in braccio suo figlio di 4 mesi, che stringeva fino quasi a soffocarlo.
Il terribile scenario si è presentato agli agenti del commissariato di Maddaloni, nel Casertano, allertati da una telefonata che segnalava una lite in famiglia.
Nell'abitazione, completamente a soqquadro e cosparsa di candeggina, c'era la donna, che sembrava in preda a un raptus: i poliziotti sono riusciti a sottrarle il neonato, ormai cianotico, e dopo diversi tentativi anche a calmare la donna, consegnata poi al personale di un'ambulanza.
Non è chiaro cosa sia accaduto nell'appartamento, ma sono in corso le indagini.


Nessun commento:

Posta un commento

Print