15 novembre 2016

Nella serata di ieri i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Forlì, nel corso di un articolato servizio di contrasto dello spaccio delle sostanze stupefacenti, hanno tratto in arresto per  detenzione ai fini di spaccio e resistenza a pubblico ufficiale S.F., pregiudicata forlivese di 21 anni, già sottoposta a misura di sorveglianza. 

I militari che si erano accorti da alcuni giorni di uno strano movimento nei pressi della sua abitazione, eseguivano  una perquisizione domiciliare, nel corso della quale rinvenivano gr. 38 cocaina, gr. 1 hashish, gr. 2,5 lidocaina e gr. 5 di metanfetamine, già suddivise in singole dosi, confezionati in piccoli ovuli, che la ragazza aveva abilmente  occultati nel congelatore di casa e che venivano prontamente sottoposte a sequestro.
Non è stato facile per gli operanti contenere l’ira della giovane che ha opposto reiteratamente resistenza ai militari per impedire loro di rinvenire la sostanza. Nel corso dell’attività veniva altresì rinvenuto un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento tra cui dischetti di cellophane nel quale termosaldare la droga. La ragazza  è stata associata presso locale casa circondariale a disposizione dell’autorità giudiziaria.


Nessun commento:

Posta un commento

Print