25 ottobre 2016

Grazie alle segnalazioni dei genitori la polizia è intervenuta posizionando telecamere nascoste. Rimproveri, schiaffi e insulti ad una ventina di bambini fra i 3 i 5 anni


FABRIANO. Una maestra di una scuola materna maltrattava e umiliava i bambini dell'asilo e per questo è stata sospensa dell'esercizio della professione. Si tratta di una classe mista della scuola materna pubblica di Fabriano 'Anna Malfaiera'.
"Imbecille", "stronzo", "disgraziato", "topolino che fa la cacca..." sarebbero alcuni degli epiteti usati dalla maestra. E c'era anche il famigerato "angolo buio", un angolo della classe dove i bambini che la maestra considerava più cattivi, venivano costretti a sedersi a forza di spintoni, mentre piangevano a dirotto.

Il comportamento vessatorio dell'insegnante si manifestava con l'uso di violenza fisica e psicologica. Il "metodo" dell'insegnante avrebbe generato nei bambini oltre alla sensazione di disagio nell'ambiente scolastico, anche alterazione psicologica nel loro equilibrio e serenità di crescita.
In pratica la maestra trattava una ventina di bambini fra i 3 i 5 anni con rimproveri continui, con schiaffi e con insulti. La polizia è intervenuta dopo la segnalazione di alcuni genitori. Telecamere nascoste hanno filmato le violenze subite dai bimbi, e quindi incastrato la maestra, una cinquantenne, denunciata per maltrattamenti fisici e psicologici.
L'indagine è partita dalla segnalazione di una mamma, preoccupata perchè il figlio non voleva più andare a scuola. La donna si è rivolta al Commissariato e, seguendo i consigli della polizia, ha cominciato ad osservare con maggiore attenzione i comportamenti del bambino. Il piccolo si svegliava di notte rimproverando il proprio animaletto di peluche con frasi del tipo "Non lo fare più, hai capito?", "Non te lo dico più! In castigo subito!". Si è poi scoperto anche altri bambini si svegliavano di notte urlando spaventati.

Fonte: http://iltirreno.gelocal.it/italia-mondo/2016/10/25/news/fabriano-una-maestra-maltrattava-i-bambini-dell-asilo-deniunciata-e-sospesa-1.14306927?id=2.3521&fsp=2.3421



Nessun commento:

Posta un commento

Print