30 ottobre 2016

CEGLIE MESSAPICA- L’autopsia non ha chiarito le cause della morte dell’altro neonato  partorito da Roxana Rapasu. La badante rumena di 27 anni trovata  morta  in un garage a Ceglie Messapica per emorragia post parto. La donna ha dato alla luce due bambini, la prima bimba è stata trovata senza vita in una bacinella d’acqua,  secondo l’esame autoptico sarebbe morta per annegamento. Non si hanno certezze invece sul secondo neonato trovato successivamente in una busta avvolto in una traversa.  Viste le condizioni del corpicino non è stato possibile identificare neanche  il sesso. Saranno gli ulteriori approfondimenti medico legali a fornire risposte certe. Le donna ha comunque portato a termine la gravidanza. L’esistenza del secondo bambino è emersa durante l’autopsia della 27enne, quando il medico legale ha notato la presenza di una doppia placenta.
Per la ricostruzione dei fatti i carabinieri non hanno però dubbi: la donna ha partorito i due gemelli da sola in una casa-garage al piano terra, poi si sarebbe disfatta dei due bimbi.



Nessun commento:

Posta un commento

Print