1 ottobre 2016

Una donna di 49 anni di origine cinese, che costringeva una sua connazionale a prostituirsi in un alloggio di corso Torino ad Asti, è stata arrestata per favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. A intervenire la Polizia dopo un mese di indagini. Gli agenti hanno trovato l’appartamento “in precarie condizioni igienico sanitarie”. In casa, al momento del blitz, c’era anche un uomo di origini cinesi, verso il quale è stato attivato l’iter per l’espulsione.
Sequestrati 5mila euro in contanti. La donna sfruttata è stata accompagnata in una struttura protetta.


Nessun commento:

Posta un commento

Print