9 settembre 2016

Ha accoltellato il compagno al culmine di una lite in casa.
Colpito all'addome, l'uomo, Fabrizio Gratta, operaio di 49 anni, ha avuto un'emorragia e i tentativi di salvargli la vita sono risultati vani.
È morto poco dopo il ricovero d'urgenza in ospedale.
Per lei, B. P., 44 anni, sono scattate le manette.
L'aggressione mortale è avvenuta a Piombino, in provincia di Livorno, alle prime luci di questa mattina.
È stata la stessa donna a chiamare il 118 subito dopo essersi resa conto di quanto aveva fatto.
Secondo una prima ricostruzione, l'alterco sfociato in omicidio sarebbe stato innescato da futili motivi.


Nessun commento:

Posta un commento

Print