27 agosto 2016

E' stata arrestata dai carabinieri del nucleo operativo di Casoria, nel napoletano, con l'accusa di tentato omicidio N.M., 24 anni di Crema. La giovane, senza fissa dimora e già nota alle forze dell'ordine per un furto commesso lo scorso giugno nel paese campano, si trovava ieri con il compagno di 48 anni a bordo di un'auto rubata, pochi giorni fa, ad Arzano.

La lite e l'accoltellamento
Al culmine di una lite per futili motivi l'uomo l'avrebbe afferrata al collo e lei per tutta risposta ha estratto un coltello a serramanico e l'ha colpito con due fendenti all'addome. Poi lo ha abbandonato davanti ad una farmacia. Ai primi soccorritori l'uomo ha riferito di essere stato aggredito da due sconosciuti ma i carabinieri non gli hanno creduto e in poco tempo hanno ricostruito l'esatta dinamica dei fatti.

Le indagini e l'arresto
I militari, dopo poche ore, hanno rintracciato la cremasca che alla fine ha ammesso le proprie responsabilità, fornendo anche indicazioni per recuperare l'arma utilizzata. L'uomo è stato ricoverato nell'ospedale di Frattamaggiore in prognosi riservata, mentre la ragazza dopo le formalità di rito è stata arrestata e trasferita nel carcere femminile di Pozzuoli, dove rimane a disposizione dell'Autorità giudiziaria.
 


Nessun commento:

Posta un commento

Print