22 luglio 2016

VITERBO - È in stato di fermo la madre trentenne della neonata uccisa ieri pomeriggio in un appartamento di Orte Scalo. La donna, ancora ricoverata in ospedale, è stata interrogata nel pomeriggio ed è attualmente piantonata dai carabinieri di Viterbo.  GLI INTERROGATORI nfino a tarda notte nella stazione dei carabinieri di Orte per chiarire le circostanze che hanno portato alla morte una neonata di 4 mesi mentre sua madre è in coma. L'altro figlio della donna, 5 anni, è stato trovato in stato confusionale.

A scoprire la terribile scena il marito della donna una volta rincasato ieri nel pomeriggio. L'uomo è stato ascoltato assieme alla madre, la nonna dei bimbi, che avrebbe trascorso con i piccoli parte del pomeriggio che ha preceduto la tragedia.  Dai primi accertamenti sul cadavere nella neonata risulterebbe che la bimba sarebbe morta per annegamento o soffocamento. In casa sarebbero state trovate confezioni di medicinali vuoti, medicinali che probabilmente la donna ha assunto dopo averli data alla bimba e al figlio. L'ipotesi dunque è che la donna, che soffriva di depressione post partum, avrebbe ucciso la bimba per poi tentare il suicidio.

Fonte: http://www.leggo.it/news/italia/orte_mamma_affoga_figlia_tenta_suicidio-1868770.html 


Nessun commento:

Posta un commento

Print