1 aprile 2016

di Dario Sautto
Torre del Greco. «Non ci fu violenza». Questo è in sintesi il verdetto con il quale i giudici del collegio della seconda sezione penale del tribunale di Torre Annunziata (presidente Antonio Pepe) hanno assolto G.I., 50enne di Torre del Greco, commerciante molto noto in città e residente in via Nazionale. 
L'uomo - difeso dagli avvocati Michele Riggi, Antonio Cirillo e Simonetta Vitiello - era stato accusato di violenza sessuale dalla sua vicina di casa. «Ero sul pianerottolo di casa - aveva spiegato la donna - e con una scusa mi chiese di entrare nel suo appartamento perché aveva problemi con la lavatrice, poi mi violentò».
Il suo racconto alla polizia sui fatti del 4 giugno 2012, però, cozzava con le risultanze mediche e gli altri riscontri emersi durante il processo, tra cui una telefonata della presunta vittima di violenza al suo «orco» effettuata pochi minuti dopo l'episodio direttamente al negozio dell'uomo. 
Inoltre, l'imputato non avrebbe mai negato l'esistenza di una relazione extraconiugale con la donna, anche se finita ben prima di quel giorno di giugno di 4 anni fa. I dettagli emersi durante il dibattimento avevano spinto l'accusa a chiedere l'assoluzione questa mattina, accolta dai giudici nel primo pomeriggio di oggi. Tra 90 giorni le motivazioni sul caso che aveva sconvolto il quartiere Leopardi. 
http://www.ilmattino.it/napoli/cronaca/assolto_violenza_commerciante_tdg-1641768.html


Nessun commento:

Posta un commento

Print