6 aprile 2016

Mentre passeggia dopo cena nel centro di Vignola, in provincia di Modena, L. P., un uomo di 74 anni, viene avvicinato da uno sconosciuto che d'improvviso gli sferra una serie di coltellate al corpo e al volto prima di darsi alla fuga.
A pianificare l'aggressione, la figlia della vittima e suo marito.

Il movente? I profondi dissidi scoppiati in famiglia per questioni di eredità, che ammontava a diverse centinaia di migliaia di euro.
Secondo quanto emerso dalle indagini, i due - in carcere per concorso in tentato omicidio aggravato dalla premeditazione - sarebbero i mandanti.
Altre due persone sono state arrestate perché ritenute complici.
Si tratta di un 35enne, che avrebbe assoldato un 40enne, autore materiale dell'aggressione.
Il compenso pattuito per l'omicidio del 74enne sarebbe stato di 10mila euro ciascuno, ma i soldi non sono stati mai riscossi per "il mancato raggiungimento dell'obiettivo".
L'anziano padre infatti, ricoverato in prognosi riservata, sfortunatamente per gli aggressori non è morto e ha potuto raccontare l'accaduto.

Fonte: http://www.unionesarda.it/articolo/cronaca/2016/04/06/paga_dei_sicari_per_uccidere_il_padre_e_intascare_l_eredit_arrest-68-485156.html


Nessun commento:

Posta un commento

Print