1 febbraio 2016

Milano: donna accoltella il fidanzato per gioco, indaga la polizia

"L'ho accoltellato per errore. Stavamo giocando per scegliere chi dei due avrebbe preparato la colazione". Si sarebbe giustitifcata così davanti alla polizia una donna peruviana di 40 anni dopo aver ferito gravemente il proprio compagno sul fianco sinistro.
L'uomo, un cittadino ecuadoregno di 32 anni, era arrivato trasportato da un'ambulanza all'ospedale San Carlo, domenica mattina. A chiamare il 118 era stata la donna. Il personale del nosocomio, come prassi in questi casi, dopo aver iniziato le cure del ferito ha segnalato il caso alle forze dell'ordine.
Gli agenti di polizia, nel tentativo di fare luce, interrogano subito la fidanzata. La donna confessa le proprie colpe e racconta in maniera confusa l'incidente, avvenuto al termine di una notte passata a bere alcol in un locale. Arrivati in casa, in via Scanini, zona Baggio, i due avrebbero iniziato a giocare con il coltello per scegliere lo 'chef' per la colazione. Per errore, lei l'avrebbe accoltellato veramente. 
Nell'abitazione i poliziotti ritrovano due coltelli da cucina e il sangue ripulito in malo modo. Per la donna, regolare ma con piccoli precedenti penali, si apre un indagine per lesioni personali aggravate, anche se resta in stato di libertà. L'uomo, operato per ricucire la ferita profonda tre centimetri, ha riportato 40 giorni di prognosi e ora potrà aiutare a chiarire meglio l'accaduto.


Nessun commento:

Posta un commento

Print