25 novembre 2015

AOSTA. Voleva riprendersi gli oggetti lasciati a casa del precedente compagno che lui non intendeva restituire. Così, insieme al nuovo fidanzato, è tornata a casa dell'ex e insieme lo hanno picchiato prima di portarsi via diverse cose, alcune delle quali non le appartenevano. Questa l'accusa che i carabinieri di Breuil Cervinia hanno mosso nei confronti della 23enne I.P. e del 27enne B.A., entrambi rumeni, che devono rispondere di esercizio arbitrario delle proprie ragioni con violenza alle persone.
A denunciare il fatto è stato l'ex della giovane, anche lui rumeno, domiciliato a Valtournenche.
I carabinieri con una perquisizione hanno recuperato tutto il materiale portato via dalla coppia con l'uso della violenza fisica, circostanza che ha fatto scattare anche l'accusa di rapina.


Nessun commento:

Posta un commento

Print