4 settembre 2015

aggiornamento del 7 settembre 2015
Una lite violenta cominciata tra le mura di casa, in presenza dei figli minori, poi proseguita per strada fino all’intervento della Polizia, chiamata dai vicini. Questo è quanto è accaduto in via Lauretana ad Arbia, nel comune di Asciano, la notte di ieri, 4 settembre.
Quando gli agenti delle Volanti della Questura di Siena sono intervenuti sul posto, intorno alle ore 1:10, li hanno visti ancora litigare, mentre la donna teneva in braccio la figlia di un anno.
Immediatamente li hanno separati e hanno chiamato il 118 affinché venissero prestate loro le prime cure, dato che entrambi erano feriti. Subito gli agenti si sono preoccupati di verificare se i figli minori erano feriti, riscontrando che fortunatamente stavano bene, seppur visibilmente scossi per aver assistito alle reciproche aggressioni dei genitori.
Poi hanno cercato di ricostruire i fatti raccogliendo le prime dichiarazioni di entrambi e dei testimoni. Data la complessità della situazione familiare dei due, soltanto dagli accertamenti successivi svolti dalla Polizia è emerso che i due ecuadoregni - peraltro già nota alle forze dell’ordine che più volte sono intervenute in passato per vicende analoghe - hann iniziato a litigare per motivi futili e piccoli dissapori, ma questa volta la donna ha impugnato un coltello da cucina con il quale ha più volte colpito l'uomo, che presentava infatti diversi tagli alle braccia, al volto e sulla nuca. Anche l’uomo, l’avrebbe poi aggredita, a suo dire per difendersi dalle coltellate infertegli, colpendola con dei pugni al volto.
A seguito del sopralluogo effettuato dagli agenti all’interno dell’abitazione, messa completamente a soqquadro, sono stati rinvenuti un coltello da cucina della lunghezza complessiva di 25 cm ed un tondino di ferro, entrambi sporchi di sangue, che sono stati sequestrati.
I due, dopo essere stati sottoposti ad accertamenti e cure, sono stati dimessi con una prognosi di 7 giorni ciascuno. A seguito degli ulteriori riscontri svolti dalla Polizia, la donna è stata denunciata per tentato omicidio.

Fonti: Corriere di SienaSiena Free


Nessun commento:

Posta un commento

Print