19 agosto 2015



Una donna di 45 anni, di Ramacca, è stata denunciata per lesioni personali aggravate dopo che ha sferrato una coltellata all'ex convivente della figlia, un uomo di 33 anni che, in preda a una crisi di gelosia, si era recato in casa della ragazza e l'aveva picchiata causandole una ferita al sopracciglio destro.
La vittima, accompagnata dalla madre, si è recata dai Carabinieri per denunciarlo. Dopo avere presentato la denuncia in caserma, la ragazza è andata in ospedale per farsi medicare mentre la madre ha raggiunto il posto di lavoro, sembra una panineria, gestita insieme al suo compagno.
Ad un certo punto sul posto di lavoro si è presentato l'ex convivente della figlia che ha iniziato ad inveire contro la donna ed a malmenare il compagno di quest'ultima, intervenuto per difenderla. La donna, accecata di rabbia, ha preso un coltello da cucina ed ha sferrato un fendente all'altezza della spalla destra dell'aggressore.
Sul posto, chiamati dai presenti, sono intervenuti i Carabinieri che hanno disarmato la donna e soccorso il ferito che, trasportato all'ospedale di Caltagirone, ha avuto diagnosticati 10 giorni di prognosi per una ferita all'emitorace destro e pneumotorace destro.


Nessun commento:

Posta un commento

Print