8 giugno 2015

La donna di 49 anni è stata accusata di tentato omicidio

È successo ieri mattina intorno alle 10,15 a Cirò Marina, dove, il turbolento rapporto, tra due coniugi, ha rischiato di sfociare nell’ennesima tragedia famigliare.

Mariangela Messina, 49 anni, casalinga, nel culmine di un litigio scoppiato con il coniuge - L. M. un autotrasportatore di 59 anni - lo ha accoltellato due volte. È questo almeno il racconto che l’uomo – ricoverato da ieri nel reparto di Chirurgia nell’ospedale di Crotone – ha reso ai carabinieri della Compagnia di Cirò Marina che stanno cercando di fare luce su tutti gli aspetti della vicenda.
La lite tra i due, che sono genitori di due figli adulti che vivono altrove, sarebbe cominciata per futili motivi. Poco dopo le 10, marito e moglie hanno cominciato a discutere animatamente nella loro bella casa in Via Taverna, una strada periferica. Un diverbio dai toni sempre più accesi, scoppiato nel garage dello stabile; qui, la moglie, ad un certo punto, avrebbe tirato fuori dalla borsa che portava con sè, un coltello, con una lama di circa 15 cm, prelevato, a quanto pare, dal loro servizio in cucina. Con il coltello in pugno, Mariangela Messina avrebbe sferrato un primo fendente ferendo alla coscia il marito. Questi, sanguinante e barcollante, avrebbe a sua volta impugnato una pala trovata nel magazzino e avrebbe inseguito la donna che, intanto, sarebbe scappata fuori dal garage per sfuggire alla prevedibile reazione dell’uomo. Il 59enne tallonando la consorte avrebbe poi scagliato la vanga contro la donna, colpendola ad un braccio. Nel fare questo, l’uomo ha perso l’equilibrio, ed è caduto supino a terra. Visto il consorte a terra, la donna sarebbe tornata indietro e si sarebbe gettata addosso al marito ferendolo all’addome con un’altra coltellata.
Le grida dei due e poi l’urlo di dolore dell’uomo trafitto dalla lama hanno richiamato un passante, il quale, non ha esitato a prestare soccorso all’autotrasportatore mentre la donna si allontanava. In pochi minuti in Via Taverna, è giunta l’ambulanza del 118 di Cirò Marina e i carabinieri.


Nessun commento:

Posta un commento

Print