14 maggio 2015

Dopo esser stato condannato a cinque anni per violenza sessuale, Simone Sodi, un 22enne di Monastir, é stato assolto in appello. Era accusato di aver abusato sessualmente di un'amica, di averla picchiata e di averle rubato il cellulare.
Tutto sarebbe accaduto ai primi di febbraio del 2013, quando Sodi e l'amica erano usciti assieme. Secondo quest'ultima lui, dopo averla portata a cena, l'avrebbe condotta in una strada di campagna con l'intenzione di avere un rapporto. Al rifiuto della ragazza Sodi avrebbe risposto con la violenza. Le accuse non sono state però ritenute credibili dai giudici del collegio di secondo grado (presieduto da Fiorella Pilato), che hanno assolto il giovane con formula piena.
Ora bisognerà attendere le motivazioni della sentenza. Per ora l'unica certezza, secondo il tribunale, é che la donna era consenziente.
Fonte: Unione Sarda cartaceo del 14 maggio 2015, p. 25


Nessun commento:

Posta un commento

Print