4 aprile 2015

Resistenza, minaccia a pubblico ufficiale e detenzione di armi: ecco le accuse contestate a una donna di 47 anni che ieri pomeriggio, nel tentativo di evitare il sequestro del camper che viaggiava nonostante fosse sottoposto a fermo amministrativo, ha aggredito, armata di coltello, gli agenti della polizia municipale e l'operatore del carro attrezzi.
L'episodio è avvenuto in Via Filari Longhi nel sobborgo di Ravina; durante un controllo di polizia stradale veniva accertato che la conducente di un autocaravan circolava nonostante il mezzo fosse già sottoposto a fermo amministrativo. In questo caso la sanzione pecuniaria varia da  1.988 a 7.953 euro e prevede anche il fermo del veicolo stesso. La conducente di anni 47, cittadina italiana, residente a Bolzano durante le operazioni di rimozione, dopo avere danneggiato il proprio mezzo, minacciava con un coltello il conducente del carro attrezzi e gli operatori di polizia opponendosi al trasporto dell'autocaravan presso una autofficina autorizzata.
Da un controllo alla banca dati risultava che la stessa aveva precedenti per associazione a delinquere, rapina, furto, resistenza. Gli agenti l'hanno quindi arrestata e la donna ora è in attesa del processo per direttissima.
http://trentinocorrierealpi.gelocal.it/trento/cronaca/2015/04/04/news/minaccia-i-vigili-urbani-con-il-coltello-arrestata-1.11176065


Nessun commento:

Posta un commento

Print