17 marzo 2015

Aspetta che la tabaccheria si svuoti e poco prima della chiusura serale entra per rapinarla. Per convincere la titolare dietro al bancone a consegnare tutto l’incasso utilizza una pinza in ferro. La usa come arma impropria puntandola al volto e al collo della donna, minacciando di sfregiarla: poi arraffa i soldi e scappa. Ma fa poca strada e viene intercettata dai carabinieri che l’arrestano.
È successo a Livorno Ferraris. In manette per rapina aggravata è finita una donna del paese di 47 anni con precedenti per reati contro il patrimonio. Per assicurare la rapinatrice alla giustizia sono stati fondamentali i passanti che, quando si sono accorti di quello che stava succedendo dentro alla tabaccheria, hanno avvisato immediatamente le forze dell’ordine. Qualcuno ha provato anche a bloccare la donna appena uscita dalla tabaccheria, ma la rapinatrice era riuscita a divincolarsi e scappare.
A intercettarla ci hanno pensato poco dopo i militari, che hanno poi restituito il bottino, poche centinaia di euro, alla titolare dell’esercizio. Per la rapinatrice invece sono scattati immediatamente gli arresti domiciliari.
http://www.lastampa.it/2015/03/16/edizioni/vercelli/livorno-con-la-pinza-di-ferro-rapina-la-tabaccheria-hLulEAeN1Kkdb7W0tdnFOI/pagina.html
 


Nessun commento:

Posta un commento

Print