28 dicembre 2014

Nel passato della donna altre due condotte delittuose sempre nei confronti di ex fidanzati

aggiornamento del 22 febbraio 2015
La fine delle ultime tre relazioni sentimentali è accomunata dalle denunce che gli ex fidanzati hanno fatto nei confronti della donna che probabilmente si indispone alla fine di una storia d’amore.
Nel 2010 è stata denunciata per atti persecutori, nel 2011 altro fidanzato l’ha denunciata per minaccia ed ora, stando alle risultanze investigative dei Carabinieri di Via Adua, con la complicità di un amico in corso di identificazione, avrebbe rapinato l’ultimo ex compagno dello smartphone che gli aveva regalato durante la loro convivenza.
Con l’accusa di concorso in rapina aggravata i Carabinieri di Reggio Emilia Santa Croce hanno denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Emilia una 30enne reggiana. La rapina risale al 28 dicembre scorso quando la vittima, un ragazzo 22enne di Reggio Emilia, mentre si apprestava ad andare a lavorare riceveva alcune telefonate da un utenza anonima. Era il pretesto, come poi accertato dai Carabinieri di Via Adua per tirare fuori lo smartphone. In effetti quando il ragazzo ha risposto è stato avvicinato da uno sconosciuto che gli ha sferrato un cazzotto in faccia e alcuni schiaffi facendosi consegnare il telefono. Quindi si dileguava salendo su un auto condotta secondo le risultanze investigative dalla ex, a bordo della quale i due si dileguavano.
Nei confronti della donna venivano acquisiti incontrovertibili elementi di responsabilità in ordine al concorso della rapina giacché la sua utenza cellulare è risultata essere quella da cui sono partiti gli squilli anonimi precedenti la rapina.
Secondo quanto accertato dai Carabinieri, da tempo la donna pretendeva, anche in toni minacciosi, lo smartphone in restituzione, senza ottenere alcun risultato per il fermo diniego dell’ex contrario a restituire il regalo. Da qui il precipitare della situazione con l’odierna rapina.http://www.4minuti.it/citta/fidanzata-rapinatrice-ex-presa-0079256.html


Nessun commento:

Posta un commento

Print