14 gennaio 2015

Era arrivata in Italia convinta che qui, l'avrebbe attesa una nuova vita, invece, è stata stuprata e costretta a prostituirsi sulle strade di Torino.
E' accaduto a una ragazza rumena appena maggiorenne che, contrariamente a quanto avviene di solito, ha avuto il coraggio di denunciare alle forze dell'ordine i suoi aguzzini. A finire in manette una coppia - un uomo e una donna di origine rumena di 32 e 25 anni - residente a Settimo Torinese.

I due, fuggiti a seguito della denuncia, sono stati rintracciati a Piacenza e per loro è scattato subito l'arresto.
La ragazza era stata contattata dall'uomo, tramite Facebook, il quale le aveva promesso che, una volta giunta in Italia, l'avrebbe sposata e le avrebbe trovato un buon lavoro. Giunta a Torino, tuttavia, la 18enne era stata, invece, costretta a prostituirsi, controllata dalla donna che contrattava le prestazioni sessuali con i clienti.


Nessun commento:

Posta un commento

Print