22 novembre 2014

Gli avrebbe esploso sette colpi di pistola: la vittima, Salvatore Lombardo, è un professore di 47 anni di Arena, maestro di violino, che - quando è stato ferito - si trovava all’interno dei locali del conservatorio “Fausto Torrefranca” di Vibo Valentia, tra l’altro in pieno centro storico. L’uomo, divorziato, sarebbe stato fidanzato con la figlia della sparatrice che, dopo aver esploso i colpi, è stata bloccata da una persona presente alla scena mentre sul posto giungevano immediatamente i poliziotti della squadra volante che procedevano a fermarla con l’accusa di tentato omicidio.
Nel conservatorio era presente la figlia 23enne della donna, fermata anche lei, ed entrambe sono state portate in questura per essere interrogate. Lombardo, soccorso dal 118, è stato trasportato nell'ospedale Jazzolino di Vibo: i proiettili l’avrebbero raggiunto alla testa, al torace e alle braccia. Sconosciuti ancora i motivi del gesto: da quanto appreso il maestro di violino era nel conservatorio per studiare con la ragazza quando sarebbe arrivata la madre e che, durante un litigio con Lombardo, avrebbe estratto la pistola e sparato.

15:58 | Si chiama Caterina Cananzi, 50 anni, di Rizziconi (Reggio Calabria), la donna arrestata per aver esploso stamane intorno alle 11.30 sette colpi di pistola calibro 7,65 di cui almeno cinque hanno ferito il docente di violino Salvatore Domenico Lombardo, 47 anni, di Arena, centro delle Preserre vibonesi.
Il fermo nei confronti della donna è stato disposto dal pm della Procura di Vibo Valentia, Gabriella Di Lauro, al termine di un interrogatorio che si è svolto nei locali della Questura vibonese. Tentato omicidio l'accusa formulata dal pm nei confronti della Cananzi la quale ha esploso i colpi di pistola contro il docente che, da oltre un anno, era fidanzato con la figlia di 23 anni della donna.
La sparatoria è avvenuta al termine di un animato diverbio fra la donna (che aveva nascosto la pistola nella borsa) ed il docente. Il professore, divorziato, insegnante del Liceo musicale "Vito Capialbi" di Vibo Valentia, era arrivato nelle prime ore di stamattina al conservatorio "Fausto Torrefranca" di Vibo per poter studiare insieme alla fidanzata 23enne, residente a Rizziconi, pianista e studentessa di composizione dello stesso conservatorio.
Il docente, colpito in varie parti del corpo (torace, bocca, testa ed arti superiori) si trova attualmente in prognosi riservata all'ospedale di Vibo Valentia. Sotto shock, invece, la ragazza che ha assistito alla sparatoria. (AGI)


Nessun commento:

Posta un commento

Print