7 novembre 2014

Teramo, neonato trovato morto in casa: era nascosto sotto il lavabo

TERAMO – Si è presentata al Pronto Soccorso dell’ospedale Mazzini di Teramo, con un’emorragia da parto in corso. I medici hanno subito riconosciuto i sintomi, ma quando sono intervenuti hanno scoperto che il feto non c’era più. I Carabinieri lo hanno ritrovato morto a casa della donna, poco dopo, nascosto sotto il lavabo del bagno.
Il corpicino senza vita, avvolto in un lenzuolo, era quello di un maschietto, partorito all’incirca 24 ore prima. Forse la madre, una badante rumena di 35 anni, lo ha dato alla luce già morto. O almeno questo è quello che sperano inquirenti e sanitari. Non si spiega altrimenti perché la donna non abbia chiamato subito i soccorsi e si sia recata in ospedale senza il piccolo.
Ha fatto tutto da sola: un parto in casa, non nella migliore delle condizioni. Poi il marito l’ha portata in ospedale perché non smetteva di sanguinare. I Carabinieri, su segnalazione dell’ospedale, si sono allora recati nel piccolo appartamento in periferia dove la donna viveva e hanno fatto la macabra scoperta.
La Procura ha ora aperto un fascicolo di indagine e disposto l’esame autoptico sul piccolo feto: servirà a chiarire se era già morto alla nascita.

link alla notizia
http://www.blitzquotidiano.it/cronaca-italia/teramo-bebe-trovato-morto-in-casa-era-nascosto-sotto-il-lavabo-2015083/


Nessun commento:

Posta un commento

Print