6 giugno 2014

Controllore del Contram aggredito al capolinea del piazzale Cristo Re. Una nigeriana di 45 anni, residente a Macerata e che aveva effettuato il viaggio fino alla costa con un biglietto non valido lo ha preso a testate e poi ha cercato di strangolarlo quando l'uomo, G.M. di 58 anni e di San Ginesio, gli ha chiesto i documenti per trascrivere la sanzione.
E' successo alle 15.45 e la donna si è calmata soltanto all'arrivo della pattuglia dei vigili urbani che hanno dovuto tirare fuori le manette per ricondurre la straniera a più miti consigli. Il controllore, con un vistoso bernoccolo in fronte e i segni dell'aggressione sul collo, ha voluto farsi curare all'ospedale di Tolentino.
Fonte


Nessun commento:

Posta un commento

Print