21 aprile 2013

Ha ucciso la figlia di un anno e mezzo accoltellandola e poi si è tolta la vita, tagliandosi la gola. È accaduto ieri sera in un appartamento di via Giulio Cesare a Bergamo. Alessia Olimpo, dentista di 36 anni, e la figlia sono state trovate senza vita nella camera da letto della piccola: a trovarle il marito Alberto Calderoli. Il marito era rientrato in tutta fretta da un congresso dentistico a Riva del Garda (Trento) dopo che il padre gli aveva riferito di non aver ottenuto risposta dalla moglie in casa. Secondo le prime informazioni si tratterebbe di un omicidio-suicidio. Sul posto il magistrato di turno, Franco Bettini, gli uomini della Squadra mobile della questura e la polizia scientifica. I rilievi sono proseguiti fino a tarda notte.
La porta dell'appartamento era chiusa dall'interno. Calderoli ha subito temuto il peggio. Sono stati allertati i soccorsi. Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco che con un'autoscala hanno raggiunto l'appartamento e sono entrati dalla finestra della camera da letto della bimba. Davanti a loro una scena drammatica: madre e figlia giacevano a terra in un lago di sangue. La donna lavorava come dentista nello studio del marito. Secondo i vicini di casa era una persona serena ed equilibrata e mai in passato aveva dato segni di depressione.
Fonte: http://bergamo.corriere.it/bergamo/notizie/cronaca/13_aprile_21/madre-figlia-uccisa-bergamo-dentista-giulio-cesare-212771507104.shtml


Nessun commento:

Posta un commento

Print