22 marzo 2013

Usa, abusi su bambini via skype: arrestata 29enne


Sarah Adleta, 29 anni, studentessa della University of Central Florida, è stata arrestata venerdì scorso con una delle accuse più infamanti: quella di aver abusato di alcuni bambini.
La studentessa universitaria, originaria di Oviedo, non aveva mai insospettito nessuno con il suo atteggiamento da brava ragazza, e invece è finita in manette per aver registrato e diffuso poi sul web dei filmati pedopornografici. Ad incastrarla, delle sue foto che la ritraevano nuda in compagnia di alcuni minorenni e che lei stessa avrebbe inviato ad un uomo del North Carolina, arrestato anch'esso con l'accusa di pedofilia.
Al momento dell'arresto la ragazza non avrebbe opposto resistenza e, anzi, avrebbe confessato che era circa un anno che inviava materiale amatoriale all’uomo, ammettendo inoltre di aver fatto delle performance video in diretta skype, per lui, in compagnia di bambini.
Cheney Mills, un conoscente, ha affermato che Sarah si era offerta diverse volte per fare da baby sitter ai suoi figli, ma il suo sesto senso lo aveva portato a rifiutare. Sono rimaste invece basite molte persone che la conoscevano di vista e che la descrivono come una ragazza dolce, tranquilla e molto religiosa.
Non si sa in che modo la studentessa adescasse i bambini e li costringesse a scattare foto e girare i video. Le indagini proseguiranno e la donna, su cui pendono tre capi di accusa per pornografia infantile, è in prigione in attesa di un'udienza.


Nessun commento:

Posta un commento

Print