22 marzo 2013

Momenti di frenetiche ricerche l'altra notte a Udine, quando ricevuta la notizia dalla Polizia austriaca, mediante il Centro di cooperazione internazionale di polizia di Thor Marglern (A), veniva segnalata nella zona di piazza Primo Maggio la presenza di una donna, resasi responsabile di un tentato omicidio alle 4 del 19 marzo 2013 a Drassburg (Austria), piccolo paese del Burgewald.
Nel corso della notte, nessuna persona veniva individuata in piazza Primo maggio. Solo la caparbietà di un militare del nucleo investigativo che ha atteso tutta la notte all'addiaccio in piazza Primo Maggio ed ha atteso le prime luci dell'alba, verso le 06.30, ha permesso ai militari di individuare due persone che si erano recate nei pressi del punto di partenza degli autobus diretti all'aeroporto di Ronchi dei Legionari.
Il militare ha compreso che nella copia di "finti turisti" si poteva celare la ricercata che cercava di raggiungere l'aeroporto per allontanarsi dalla comunità europea, ove potevano essere state diramate le ricerche. La donna, infatti, era travisata con sciarpe e berretto in lana.
Mai intuizione è stata più azzeccata, infatti un rapido controllo della fotografia trasmessa dalla polizia austriaca, ha permesso il riconoscimento della donna, determinandone il suo arresto e il trasferimento nella casa circondariale di Trieste.


Nessun commento:

Posta un commento

Print