30 novembre 2012

Montalbano Jonico 30/11/12- Lite familiare finita nel sangue nel rione Terravecchia di Montalbano Jonico. Protagoniste madre e figlia, momentaneamente sole in casa. Con la prima, Maria Rosaria Caporusso di 51 anni, accoltellata alle spalle dalla seconda, la primogenita Caterina (24 anni), al termine di un alterco innescato – stando alle ricostruzioni - da futili motivi. Dalle parole ai fatti in un batter d’occhio. Come in una scena da film horror. Accasciatasi sul pavimento della cucina, sotto lo sguardo scioccato della ragazza, la donna è stata subito soccorsa dai sanitari del 118 e trasportata in eliambulanza prima all’ospedale di Matera e poi al San Carlo di Potenza, dove – per l’aggravarsi delle sue condizioni – è stata operata d’urgenza in chirurgia toracica. Mentre la figlia, dopo un lungo interrogatorio nella locale caserma dei Carabinieri - accorsi sul posto per effetto dell’allerta lanciata da alcuni vicini di casa delle due donne - è stata condotta nel carcere del capoluogo di regione con l’accusa di tentato omicidio. Laureata in radiologia ed in cerca di prima occupazione, la 24enne aveva attraversato un periodo “difficile” dopo il completamento degli studi. Periodo culminato con un ricovero coatto della ragazza.Fonte


Nessun commento:

Posta un commento

Print