9 ottobre 2012

Doveva pagare dai 200 ai 400 euro mensili per poter ottenere "l'autorizzazione" a prostituirsi sulla via Asi di Ferentino. E' quanto hanno accertato i carabinieri della stazione di Ferentino che ieri hanno arrestato un'altra prostituta nigeriana con l'accusa di "tentata estorsione, favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione".
La donna, mediante minacce costringeva la connazionale più giovane ha pagare una forma di fitto per poter sostare lungo un marciapiedi. Nel corso della stessa operazione, una terza prostituta, invece, è stata arrestata per resistenza a pubblico ufficiale rea di aver preso a calci e pugni i militari in servizio. (omniroma.it)


Nessun commento:

Posta un commento

Print