23 settembre 2012

SIRACUSA. Ha colpito con un paio di forbici una sua compagna di strada senza fissa dimora ferendola gravemente al fianco sinistro . Secondo gli investigatori, potrebbe forse essere accaduto per qualche sorso di vino «conteso». È il possibile scenario nel quale sarebbe maturato il ferimento di una donna di una cinquantina di anni, senza fissa dimora, della quale non è stata resa nota l'identità che si trova adesso ricoverata nell'ospedale «Umberto I» di Siracusa. I medici si sono riservati la prognosi ma non sembra sia in pericolo di vita. È invece stata condotta in carcere, a Catania, l'autrice del ferimento, Grazia Sabina, 55 anni, anche lei senza fissa dimora. È accusata di tentato omicidio.
http://www.gds.it/gds/edizioni-locali/siracusa/dettaglio/articolo/gdsid/212430/


Nessun commento:

Posta un commento

Print