20 settembre 2012

(ASCA) - Le indagini della Squadra Mobile della Questura di Enna, hanno permesso di scoprire che una donna, da piu' fonti indicata come prostituta, si accompagnava con una ragazza che invece di frequentare la scuola era solita seguirla.
I conseguenti servizi di appostamento e tecnologici hanno consentito di raccogliere numerosi elementi di colpevolezza della donna, responsabile di induzione alla prostituzione minorile.


Nessun commento:

Posta un commento

Print