21 aprile 2012

Un ambulante cinese che lavora in piazza Trento Trieste è stato vittima di un'aggressione e di una tentata rapina ad opera di una donna.
Quest'ultima aveva chiesto al commerciante di poter provare alcuni capi di abbigliamento. La donna - una cittadina marocchina, accompagnata da un'amica - è andata nello spogliatoio a provare gli abiti, ma all'uscita era molto più 'leggera'. Il commerciante le ha contestato la mancanza di alcuni capi, ma la donna ha cercato di allontanarsi. Viste le insistenze del cinese, la marocchina ha iniziato ad aggredirlo con pugni al volto e al corpo. Lui è riuscito a difendersi.
Alla scena hanno assistito una testimone e la moglie dell'ambulante. L'arrivo di una volante della Mobile e dei poliziotti di quartiere ha portato all'arresto della donna per il reato di tentata rapina.
Il magistrato di turno, considerata l’assenza di precedenti penali o di Polizia della donna, ne disponeva la liberazione ai sensi dell’art. 121 delle norme di attuazione e coordinamento di procedura penale.


Nessun commento:

Posta un commento

Print