30 marzo 2012

Una partita di calcio tra adolescenti delle scuole di Lewisville e Chester, nella Carolina del Sud (Stati Uniti meridionali), e’ terminata con una delle giocatrici arrestata dalla polizia dopo aver colpito crudelmente una sua avversaria.
Annette McCullough sara’ processata da un tribunale, a causa della reazione avuta dopo aver ricevuto un fallo durante un’azione di gioco: ha reagito buttando a terra l’avversaria e, tenendola ferma per i capelli, l’ha colpita con ben 11 pugni sulla faccia. Nel video si può vedere come Annette McCullough abbia reagito al fallo attaccando senza pieta’ la sua avversaria.
Una volta espulsa dal campo e accompagnata fuori dall’arbitro l’adolescente e’ stata arrestata e portata in commissariato da una pattuglia della polizia.
video


Nessun commento:

Posta un commento