16 aprile 2012

18 ottobre 2010 - Uccide con una coltellata al cuore il compagno in un albergo a Favogna (Bolzano). Il delitto è avvenuto ieri sera nell’albergo Plattenhof. A commettere l’omicidio una donna ucraina di 19 anni, Maryana Kaminska, che lavorava come dipendente all’interno dell’albergo.
Secondo una prima ricostruzione, la donna ha colpito durante un diverbio con un'unica coltellata fatale al cuore la vittima, Mehmet Yildirim, un ragazzo di 26 anni che la ragazza frequentava da circa un anno.
Secondo una prima ricostruzione fatta dai carabinieri, i due ragazzi si erano incontrati ieri sera all’interno dell’albergo nel quale la ragazza lavorava. Per motivi ancora da chiarire, tra i due sarebbe scoppiata una violenta lite, che avrebbe poi portato al delitto.
L’arma utilizzata dalla donna è un comune coltello di cucina. L’allarme è stato dato da altre persone che si trovavano nell’albergo in seguito alle grida.
La donna è stata condotta al carcere femminile di Rovereto.
link alla notizia:

16 aprile 2012 - E' stata condannata a quattro anni di reclusione per omicidio preterintenzionale Maryana Kaminska, la ventenne ucraina che aveva ucciso l'ex fidanzato con una coltellata in pieno torace nell'ottobre del 2010.
La donna e' stata ritenuta colpevole di avere colpito con un'unica coltellata fatale al cuore, al culmine di una lite, il fidanzato Mehmet Yildirim, di 26 anni. Il fatto di sangue era avvenuto nell'albergo Plattenhof a Favogna nel comune di Magre', dove l'ucraina lavorava come dipendente. (ANSA)


Nessun commento:

Posta un commento

Print