27 luglio 2017

Minaccia di far vedere alla moglie il video a luci rosse: arrestata 28enne
Denunciati anche due complici. La donna fermata dopo aver ricevuto la busta con dentro il denaro richiesto. Vittima un commerciante


Minaccia di far vedere alla moglie il video a luci rosse: arrestata 28enne

"Dammi 30mila euro o faccio vedere a tua moglie il video a luci rosse del nostro incontro", così una giovane di 28 anni ha provato ad estorcere denaro ad un commerciante romano con il quale aveva avuto una relazione. Per questo i carabinieri della stazione Roma Prenestina hanno arrestato una giovane cittadina etiope. La ragazza dovrà di rispondere di estorsione in concorso. Insieme a lei sono stati denunciati a piede libero anche due cittadini eritrei, di 20 e 21 anni, in Italia senza fissa dimora.

Video hot con la ragazza

Videoregistrato durante il rapporto sessuale con la ragazza, a sua insaputa, l’uomo, residente nella periferia est della Capitale, ha ricevuto delle richieste estorsive. In pratica la cittadina africana chiedeva 30mila euro altrimenti avrebbe reso pubblico il video.

Incontro con la prostituta

Presentata la denuncia ai Carabinieri, è stato organizzato un incontro tra la donna e l’uomo che ha finto di cedere al ricatto. All’appuntamento la donna si è presentata con i due cittadini eritrei. Insieme alla vittima anchge i Carabinieri che, a distanza, una volta assistito allo scambio con la donna che ha preso materialmente la busta dalle mani del commerciante, sono intervenuti bloccando tutti.

Un arresto e due denunce

La 28enne è stata arrestata e accompagnata in caserma, successivamente e stata condotta presso la propria abitazione al regime degli arresti domiciliari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria mentre i due che la accompagnavano sono stati denunciati a piede libero.

Fonte: http://www.romatoday.it/cronaca/estorsione-video-sesso-moglie.html

 Minaccia di far vedere alla moglie il video a luci rosse: arrestata 28enne

"Dammi 30mila euro o faccio vedere a tua moglie il video a luci rosse del nostro incontro", così una giovane di 28 anni ha provato ad estorcere denaro ad un commerciante romano con il quale aveva avuto una relazione. Per questo i carabinieri della stazione Roma Prenestina hanno arrestato una giovane cittadina etiope. La ragazza dovrà di rispondere di estorsione in concorso. Insieme a lei sono stati denunciati a piede libero anche due cittadini eritrei, di 20 e 21 anni, in Italia senza fissa dimora.

Video hot con la ragazza

Videoregistrato durante il rapporto sessuale con la ragazza, a sua insaputa, l’uomo, residente nella periferia est della Capitale, ha ricevuto delle richieste estorsive. In pratica la cittadina africana chiedeva 30mila euro altrimenti avrebbe reso pubblico il video.

Incontro con la prostituta

Presentata la denuncia ai Carabinieri, è stato organizzato un incontro tra la donna e l’uomo che ha finto di cedere al ricatto. All’appuntamento la donna si è presentata con i due cittadini eritrei. Insieme alla vittima anchge i Carabinieri che, a distanza, una volta assistito allo scambio con la donna che ha preso materialmente la busta dalle mani del commerciante, sono intervenuti bloccando tutti.

Un arresto e due denunce

La 28enne è stata arrestata e accompagnata in caserma, successivamente e stata condotta presso la propria abitazione al regime degli arresti domiciliari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria mentre i due che la accompagnavano sono stati denunciati a piede libero.


Potrebbe interessarti: http://www.romatoday.it/cronaca/estorsione-video-sesso-moglie.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/RomaToday/41916963809


Potrebbe interessarti: http://www.romatoday.it/cronaca/estorsione-video-sesso-moglie.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/RomaToday/41916963809



Nessun commento:

Posta un commento

Print