14 giugno 2017

Perseguitava il suo ex e la sua nuova compagna.
Li seguiva in macchina, portandosi dietro la figlia minorenne, oppure si presentava in casa loro per insultarli.
Nei giorni scorsi, il personale della squadra mobile ha notificato un avviso di conclusione delle indagini preliminari, emesso dalla Procura della Repubblica di Sassari, nei confronti di una ventottenne sassarese, per essersi resa responsabile di atti persecutori e lesioni nei confronti dell'ex compagno e della sua convivente.
Le indagini svolte dagli investigatori hanno provato la responsabilità della "stalker" che, svariate volte, ha minacciato e molestato la nuova coppia, procurando loro uno stato di continua ansia e paura.
La storia, iniziata nel 2014, ha avuto il suo epilogo nei giorni scorsi con la notifica del provvedimento emesso dall'autorità giudiziaria.


Nessun commento:

Posta un commento

Print