27 giugno 2017

Un modo piuttosto insolito di intimorire una persona per sottrarle del denaro. Ieri sera intorno alle 21.00 in vico Baglio, zona via Catania una, alquanto originale, rapinatrice ha tentato, vanamente, di portare al termine un colpo ai danni di una cinquantaduenne.
La ladra ha prima raggiunto alle spalle la vittima, l’ha bloccata per i polsi, intimandole di consegnare il denaro in suo possesso, ricorrendo anche a calci e pugni pur di placare i tentativi di fuga della malcapitata; quindi, durante la colluttazione, il colpo di scena: all’improvviso per prevalere nel duello l’assalitrice ha tirato fuori un ago con cui ha minacciato di pungere chi le stava davanti.
La rapina fortunatamente non è andata a buon fine, grazie all’intervento del figlio della vittima. La polizia ha successivamente rintracciato la protagonista della rapina, datasi subito alla fuga: si tratta di Diletta Tropea, 38 anni, pregiudicata e senza fissa dimora. Nella sua borsa gli agenti hanno trovato siringhe e aghi usati. La 38enne è stata arrestata e, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, trasferita presso le celle di sicurezza della caserma Calipari in attesa di rito direttissimo.


Nessun commento:

Posta un commento

Print