4 giugno 2017

Raptus di una 22enne, spacca bottiglia in viso ed accoltella due ragazzi: arrestata

 CAROVIGNO – I carabinieri della Compagnia di San Vito dei Normanni e della Stazione di Carovigno hanno proceduto al arresto di Sharon Doria, brindisina di 22 anni, ritenuta responsabile di tentato omicidio e lesioni personali aggravate.


Il fatto che ha portato al provvedimento è accaduto nel corso della decorsa notte quando, alle 4:00 circa, all’interno di una discoteca di Torre Santa Sabina, la ragazza ha buttato a terra un mazzo di rose appoggiato temporaneamente su un tavolo da un extracomunitario che gira per il locali per venderle. Il gesto è stato notato da due giovani di Carovigno, che l’hanno invitata a raccoglierle perché appartengono a un extracomunitario che cerca di sbarcare il lunario vendendole. Doria, spalleggiata dalle sue amiche, ha ricoperto di insulti i due giovani ed ha estratto un coltello dalla borsetta, agitandolo minacciosamente. Uno dei due ragazzi, a quel punto, ha raccolto le rose da terra ma la ragazza innervosita ha lanciato in faccia a uno dei due una bottiglia di birra colpendolo al volto e sferrato una coltellata al torace dell’altro.
I due ragazzi hanno cercato di allertare la security del locale per chiedere l’intervento dei carabinieri.


La ragazza è stato quindi bloccata dal personale della discoteca e dai militari della Stazione di Carovigno che l’hanno accompagnata in Caserma.
I due feriti, entrambe di Carovigno, hanno riportato, il primo (di 33 anni), una ferita lacero contusa allo zigomo sinistro guaribile in gg 10, a causa dell’impatto con la bottiglia, il secondo (22enne), una ferita lacero contusa al torace lato sinistro guaribile in gg. 15.
L’arrestata, dopo le formalità di rito, è stato tradotto presso la sua abitazione in regime di arresti domiciliari.

link alla notizia:


Nessun commento:

Posta un commento

Print