9 maggio 2017

VICENZA – Nuova storia di bullismo tra minori in città: una studentessa quindicenne vicentina è stata picchiata con calci e pugni e un pizzicotto a un capezzolo da tre amiche coetanee, perché ritenuta rea di avere fatto la spia, raccontando alla mamma alcuni loro segreti: una delle tre picchiatrici ha fumato delle canne e rubato capi di abbigliamento in un negozio e un’altra delle tre ha fatto sesso senza preservativo con il fidanzato 17enne, presente al pestaggio con il ruolo di palo.

Segreti che la mamma della ragazzina picchiata ha riferito alle mamme delle picchiatrici, che dopo una forte sgridata in famiglia hanno organizzato la spedizione punitiva con l’aiuto di un’altra 15enne e il 17enne. Come riporta il Giornale di Vicenza l’episodio risale allo scorso agosto, ed è accaudito nell’area verde di Parco Città. È emerso perchè nei giorni scorsi la procura per i minori di Venezia ha inviato un avviso di garanzia alle tre picchiatrici e al ragazzo che ha fatto il palo, ipotizzando a loro carico l’accusa di lesioni aggravate in concorso. I quattro saranno convocati in tribunale per fornire la loro versione sull’episodio.

Fonte: http://www.ilgazzettino.it/vicenza_bassano/15enne_picchiata_da_tre_amiche_coetanee_perche_ha_fatto_la_spia-2428530.html


Nessun commento:

Posta un commento

Print