14 aprile 2017

Biella, 14 apr - Estorsione a una pensionata. Con questa accusa, i Finanzieri della Sezione Tutela Economia del Nucleo Polizia Tributaria di Biella, nell’ambito dell’operazione ribattezzata “Pentole d'oro", [B]hanno tratto in arresto Laura Brachet Contul[/B], una 54enne di Mongrando, rappresentante di articoli casalinghi.
A far partire le indagini, la denuncia dell’anziana che lamentava di essere stata prima plagiata e poi minacciata dalla rappresentante. Secondo le accuse, la donna, dopo averne carpito la fiducia, [B]nel corso di diversi anni le avrebbe sottratto ingenti somme di denaro[/B] sia in contanti che in assegni con varie scuse e motivazioni.

Non si sarebbe trattato però del tipico caso di truffa: dopo le recenti resistenze dell’anziana («viste le continue richieste di denaro e l’entità delle somme già erogate», sottolineano i Finanzieri in una nota) la venditrice avrebbe infatti «fatto pressioni minacciando di mettere all’incasso gli assegni già ceduti, paventando il rischio di protesti e pignoramenti, nonché l’intervento di non meglio precisate [B]“persone che non sarebbero andate troppo per il sottile”[/B]», spiegano sempre le Fiamme Gialle. Da qui l'accusa per il reato più grave di estorsione.

Ma nell’ultimo incontro «per la consegna del denaro» la pensionata non era da sola: «appena la venditrice ha intascato la somma di 5.000 euro sono intervenuti i Finanzieri» che, preventivamente, avevano provveduto anche a fotocopiare le banconote. [B]Per la 54enne si sono aperte le porte del carcere femminile di Vercelli[/B].

Gli accertamenti proseguono a seguito dell’acquisizione dei movimenti bancari dell’arrestata,[B] indagata anche per truffa e circonvenzione di incapace[/B].

In considerazione delle significative movimentazioni finanziarie, le Fiamme Gialle hanno infatti «il[B] forte sospetto che non si tratti di un caso isolato[/B] ma che anche altre persone, specialmente anziane, possano essere state vittime di analoghe condotte», spiegano.

«Chiunque possa aver subito analoghe richieste di denaro [B]può rivolgersi ai militari del Nucleo Polizia Tributaria di Biella[/B] per le opportune verifiche e, se del caso, sporgere denuncia/querela», sottolinea la Guardia di Finanza.

Fonte: http://www.grnet.it/sicurezza/forze-dellordine/guardia-di-finanza/9923-biella-estorsione-a-una-pensionata-fermata-rappresentante-di-articoli-casalinghi


Nessun commento:

Posta un commento

Print