19 marzo 2017

In sella allo scooter con le targhe contraffatte rapinavano gli automobilisti con la pistola, finiscono in manette due fidanzati di 38 e 26 anni.

Come Bonnie e Clyde, ma sullo scooter: arrestati a Napoli due fidanzati che erano diventati il terrore degli automobilisti imbottigliati nel traffico del capoluogo.
Lui 38 anni, lei 26. Avevano organizzato tutto nei minimi particolari. Giravano in sella a motorini a cui avevano modificato le targhe, appiccicando cifre e lettere al posto di quelle originali. Si coprivano il volto con i caschi integrali ed entravano in azione seguendo un copione prestabilito. Lui, alla guida dello scooter, si affiancava alle vittime e, sotto la minaccia di una pistola, le costringeva a farsi consegnare soldi, anelli, bracciali e l’orologio. Lei, che sedeva dietro, si chinava quel tanto che bastava a “nascondere” agli occhi indiscreti – soprattutto a quelli delle videocamere di sorveglianza – le gesta del fidanzato.
Hanno compiuto così, secondo gli inquirenti, diversi colpi ai danni degli automobilisti tra Piscinola e Chiaiano nel periodo da novembre a dicembre dello scorso anno. Ma tutte le accortezze e le astuzie utilizzate dai Bonni e Clyde dello scippo non sono servite a fuorviare le indagini e ad allontanare da sé i sospetti degli investigatori.
Così ,come riporta Il Mattino, i due sono stati arrestati dai carabinieri del Vomero che hanno eseguito l’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa a loro carico dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Napoli. Il quadro indiziario sarebbe pesante e proprio grazie agli elementi raccolti, la giustizia ha “separato” i due fidanzati rapinatori. Dopo le formalità di rito, lui è stato trasferito presso la casa circondariale di Poggioreale; lei, invece, sarà ospitata dalla struttura femminile di Pozzuoli.
http://www.ilgiornale.it/news/cronache/napoli-presi-i-bonnie-e-clyde-dello-scippo-1376781.html



Nessun commento:

Posta un commento

Print