25 febbraio 2017

Doveva essere relegata in casa agli arresti domiciliari, ma continuava tranquillamente le sue scorribande la ventenne catanese Valentina Vinciguerra, vera e propria rapinatrice seriale, che da qualche giorno seminava il panico tra gli esercizi commerciali del centro di Catania.
Dopo la rapina al punto vendita della “Nero Giardini” di piazza Verga e lo store “Docksteps” di via Etnea, ieri pomeriggio è toccato al negozio “Golden Point” di Corso Italia, dove la donna, entrando a volto scoperto e armata di un coltello da cucina, ha minacciato una delle commesse costringendola a consegnarle l’incasso paria 505 euro.

Nel frattempo un’altra dipendente del negozio riusciva ad allontanarsi e a telefonare al 112. I carabinieri, giunti sul posto con due pattuglie, una del Nucleo Operativo della Compagnia di Piazza Dante e l’altra della Stazione di Ognina, sono riusciti a fermare in tempo la rapinatrice, prima che la stessa riuscisse a fuggire, disarmandola ed ammanettandola.

Il denaro è stato interamente recuperato e restituito alla responsabile dell’esercizio commerciale. Il coltello è stato sequestrato mentre l’arrestata, assolte le formalità di rito, è stata associata al carcere di Catania Piazza Lanza dove risponderà all’Autorità Giudiziaria di rapina aggravata.
http://www.hashtagsicilia.it/cronaca/cronaca-di-catania/rapinatrice-seriale-minaccia-coltello-commessa-al-corso-italia-arrestata-dai-carabinieri-8974


Nessun commento:

Posta un commento

Print