10 gennaio 2017

Giorgia Nalato, 30 anni, e Moreno Meot, di 35, pluripregiudicati, sarebbero gli autori di alcuni colpi messi a segno a Pasian di Prato, Carlino, Crosere di Latisana e Palmanova.

Li tenevano d'occhio, Carabinieri e Squadra mobile, e li hanno attesi pazientemente fuori dal supermercato Despar di Povoletto che avevano preso di mira per l'ultimo colpo ai danni di un supermercato. Così gli agenti hanno arrestato i 'Bonnie e Clyde' friulani, una lei e un lui, non legati da rapporti sentimentali ma con in comune la passione per il crimine, come racconta anche la loro fedina penale. Bottino dell'ultimo colpo 1.635 euro, che sono stati interamente recuperati.
Sono finiti in manette Giorgia Nalato, 30 anni, e Moreno Meot, 35, entrambi residenti a Udine e pluripregiudicati. I due potrebbero essere i responsabili di diversi colpi messi a segno da un rapinatore solitario nei supermercati del Friuli, da Pasian di Prato a Palmanova, da Carlino a Crosere di Latisana e, per ultimo, Povoletto.
Il modus operandi era sempre lo stesso. Così anche nel colpo di sabato 7 gennaio, a Povoletto, Meot, armato di una pistola Colt Python senza bollino rosso, una replica perfetta dell'arma, è entrato in azione in orario di chiusura dell'esercizio, incurante della presenza anche di alcuni bambini all'interno del supermercato, e con il volto travisato per compiere la rapina. Ad attenderlo all'esterno, in auto, la Nalato pronta per la fuga.

A bloccare i due rapinatori, all'uscita dal negozio, i carabinieri che con l'aiuto dei colleghi della Mobile hanno effettuato l'arresto. I due sono stati quindi condotti nel carcere di Udine, lui, e Trieste, lei.
http://www.ilfriuli.it/articolo/Cronaca/Presi_i_-quote-Bonnie_e_Clyde-quote-_delle_rapine_nei_supermercati/2/162109


Nessun commento:

Posta un commento

Print