1 dicembre 2016

Ha attirato nella trappola un cliente abituale, appartandosi con lui e poi lasciando che due complici-rapinatori gli portassero via soldi, orologio e macchina. Pochi giorni dopo, è tornata alla carica chiedendogli denaro in cambio della restituzione della macchina: “se mi denunci dico alla polizia che sono minorenne”, ha detto per rafforzare il ricatto.

Una baby prostituta di 17 anni, originaria dell'est Europa, è stata arrestata dalla polizia con l'accusa di tentata estorsione. Secondo gli investigatori della sezione contrasto al crimine diffuso, diretta dal vice questore aggiunto Maria Assunta Ghizzoni, la scorsa settimana la ragazzina ha accompagnato in riva all'Arno un sessantenne fiorentino, che frequentava saltuariamente da alcune settimane: all'improvviso i complici si sono fatti avanti con cazzotti e minacce, lasciando la vittima a terra, dolorante e sotto shock.

Le indagini sono partite dalla testimonianza di un passante e sono entrate nel vivo nei giorni successivi, quando la giovane ha contattato l'uomo chiedendogli 1.500 euro

 per la restituzione della vettura. All'appuntamento per lo scambio di denaro si è però presentata la polizia, che ha fatto scattare le manette in flagranza di reato. Secondo quanto emerso, il cliente non sarebbe stato a conoscenza del fatto che la ragazza fosse minorenne. Le indagini della squadra mobile proseguono ora per rintracciare i compici della rapina e della tentata estorsione, e per chiarire se il gruppo abbia messo a segni altri analoghi colpi nelle ultime settimane.
http://firenze.repubblica.it/cronaca/2016/12/09/news/firenze_si_apparta_con_un_cliente_e_lo_fa_rapinare_arrestata_baby_prostituta-153793807/


Nessun commento:

Posta un commento

Print