29 ottobre 2016

A. R. L., 52 anni, mamma della testimone di giustizia M. C. C., è stata arrestata con l’accusa di maltrattamenti in famiglia ai danni della figlia. A carico della donna i carabinieri di Rosarno hanno eseguito un ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Calabria poiché dovrà scontare una pena a 3 anni e 8 giorni di reclusione.
M. C. è morta nell'agosto del 2011 dopo aver ingerito dell’acido muriatico e prima del tragico evento aveva fornito informazioni agli inquirenti sulla cosca di ‘ndrangheta dei Bellocco di Rosarno.


Nessun commento:

Posta un commento

Print