7 ottobre 2016

Pomeriggio concitato alla Stazione dei Carabinieri di Galluzzo, nella giornata di ieri. Un uomo arrestato per maltrattamenti, con la sorella di lui arrestata dopo una sfuriata in caserma.

Il tutto è cominciato con la denuncia di una donna di maltrattamenti in famiglia, ad opera del compagno, un napoletano di 35 anni. Violenza, minacce e maltrattamenti: la 34enne, al secondo mese di gravidanza, si era decisa a denunciare il tutto dopo il trauma cranico, ferite ed ecchimosi riportati dopo una lite del 4 ottobre scorso. Il compagno, però, da quella sera aveva iniziato una serie pesante di minacce di morte a lei e al bambino che porta in grembo. Messaggi che i Carabinieri hanno verificato, al momento della denuncia, sul telefono della vittima.

Così, i militari – riporta una nota – hanno rintracciato il 35enne napoletano, C.B., non nuovo a situazioni del genere: l'uomo infatti aveva già subito un provvedimento dell'Autorità Giudiziaria che lo obbligava a presentarsi presso un ufficio di polizia in quanto responsabile di maltrattamenti in famiglia nei confronti di altra donna con cui risulta ancora sposato.

A questo punto, però, in caserma si è presentata la sorella dell'arrestato. E si è scatenata la furia della donna. A nulla sono valsi i tentativi dei militari di far calmare la donna, che con urla, spintoni, calci e schiaffi si è avventata sui carabinieri che la stavano trattenendo. L’atteggiamento della donna era istigato dal fratello che incitava a gran voce la sorella a “riempire di mazzate” la compagna e di “farla uccidere”. Così riportano i Carabinieri.

La situazione è poi degenerata quando la 31enne, sempre incitata dal fratello, ha capito che la compagna di quest’ultimo era presente in Caserma. Tentando di divincolarsi dai militari che la tenevano, la donna riferiva in dialetto partenopeo frasi ingiuriose verso la vittima e verso i carabinieri, testualmente “pezzi di m**da….lasciatemi, la devo uccidere, vi faccio uccidere”. Dopodiché, la 31 napoletana ha finto anche un malore, accusando i carabinieri di averla malmenata. L’immediato intervento di un’ambulanza del 118 ha accertato le ottime condizioni di salute della donna che poi è stata dichiarata in arresto per resistenza a pubblico ufficiale.  

Fonte: http://www.055firenze.it/art/142720/Arrestato-maltrattamenti-furia-della-sorella-caserma


Nessun commento:

Posta un commento

Print